Lunga notte delle Chiese

Solo un anno fa inauguravamo come CAPEV la riapertura della Chiesa di San Zeno nella Valle del Minima. Da allora la comunità che si è creata attorno al progetto di far rivivere un luogo che risale al 1300 e che era stato completamente abbandonato, è cresciuta, radunandosi in occasione di concerti, camminate, cinema all’aperto e conferenze. Il prossimo evento organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale San Zeno (San Zeno APS) e dal CAPEV, con il supporto della Diocesi di Città di Castello, sarà la partecipazione alla Settima Edizione della Lunga Notte delle Chiese.

Il 10 e l’11 Giugno, la Chiesa di San Zeno sarà scenario di una serie di eventi nell’ambito di una manifestazione nazionale, giunta alla settima replica, che quest’anno ha come tema la parola IN-CONTRO. Una parola divisa in due e ricucita da un trattino: la preposizione “IN” e l’avverbio “CONTRO”, per evidenziare un’apparente contrapposizione, che si risolve grazie all’elemento centrale e significativo del dialogo, la diversità. 

Gli spunti suggeriti riguardano declinazioni possibili di questo tema: l’IN-CONTRO verso l’altro; l’IN-CONTRO con il destino; l’IN-CONTRO con la fede; l’IN-CONTRO con se stessi. In particolare abbiamo scelto diverse forme di IN-CONTRO per rendere partecipe tutta la comunità dell’atmosfera illuminata di San Zeno. La serata dell’11 Giugno avrà inizio alle 21 con una introduzione sul significato di questo evento legato all’impegno di tenere una Chiesa aperta tutta la notte, ad accogliere chiunque voglia trovare un tempo di raccoglimento. Marta Cerù, fisica e divulgatrice, da sempre impegnata nella scrittura, introdurrà la serata mantenendo un filo conduttore tra i vari ospiti. La storia di San Zeno e della sua rinascita sarà narrata da Luigi Castori, Presidente del CAPEV e della San Zeno APS, promotore di questo progetto, che è l’esempio vivente di cosa voglia dire l’incontro con il destino. A seguire interverranno il poeta Andrea Cardellini e la poetessa Simone Possenti, che leggeranno alcune poesie per illustrare quanto la scrittura poetica possa condurci all’incontro con noi stessi.

Le letture saranno accompagnate dalla musica del compositore pianista Alessandro Tetragoni, originario di Petrelle, memoria di questi luoghi, che per primo ha sognato di riaprire la Chiesa di San Zeno. A lui è delegato il compito di trasmettere quanto la musica sia da sempre un linguaggio universale attraverso il quale ogni incontro è possibile. L’incontro con la Fede sarà al centro della video testimonianza di Marko Ivan Rupnik, un artista che ha fatto della sua arte un luogo privilegiato di incontro. Introdurrà la visione Francesca Pecorari. Infine, gli scout del Gruppo Scout Valtiberina 1, impegnati a tenere accesa la luce di San Zeno per tutta la notte, si racconteranno attorno a un falò, rendendo esempio tangibile il tema dell’incontro con l’altro. La Chiesa di San Zeno, come da programma, resterà aperta tutta la notte e durante la mattina del Sabato 11 Giugno. Concluderà l’intera manifestazione una Processione verso la Chiesa, la Messa delle 12, celebrata da Don Gonzalo, e un pic-nic sul prato di un luogo votato all’ospitalità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: